Si dorme meglio se si è al buio.

Quando si dorme dovremmo essere nel buio totale. Bisognerebbe chiudere bene le persiane, le tende e spegnere tutte le luci compresi i led della TV o del computer.
Infatti dormire completamente al buio assicura un riposo profondo, sereno, privo di risvegli involontari e realmente rigenerante.
Ma perché c'è bisogno di riposare al buio?
Ciò può essere spiegato grazie ad un ormone che regola il sonno, la melatonina.
La melatonina è un ormone secreto prevalentemente da una ghiandola presente nel cervello chiamata ghiandola pineale o epifisi.
La produzione di melatonina è minima nei primi mesi di vita, aumenta nell'età giovanile per poi tornare a calare nella tarda età adulta ed anziana. La sua produzione diminuisce con l'età a causa della calcificazione dell'Epifisi.
La luce regola la sua secrezione: quando la retina viene stimolata dalla luce viene trasmesso un segnale all'epifisi dove viene inibita la sua secrezione. Il buio, al contrario, ne stimola il rilascio. Dato che la melatonina ha un effetto sedativo il cervello la utilizza come una sorta di segnale per informare l'organismo che è buio e che è pertanto giunto il momento di dormire e riposarsi.
Dormire al buio, quindi, stimola la produzione di melatonina ed un sonno sano aiuta l'equilibro metabolico generale, diminuendo significativamente il rischio di sviluppare condizioni di sovrappeso e dislipidemie